Paola Lungarotti e la sua coalizione con i cittadini di Bastiola per illustrare il programma amministrativo dei prossimi cinque anni.

9 maggio 2019

“La persona al centro del nostro programma amministrativo nato incontrando le esigenze dei cittadini di Bastia. Noi guardiamo le persone negli occhi perché il bene comune è possibile solo con una fiducia che lega ogni nostra iniziativa per la città. Il 10% del bilancio è già dedicato all’aspetto sociale della nostra realtà, avete in mano il report dei nostri dieci anni di amministrazione, in una crisi economica senza precedenti abbiamo sempre mantenuto i servizi, onorando l’impegno che caratterizza una buona amministrazione. La famiglia è il cuore della città, stiamo realizzando i centri estivi anche in età scolare, a differenza di tutti gli altri l’impegno e l’onestà non è mai venuto meno e mai verrà meno”.  Paola Lungarotti parla ai cittadini di Bastiola, parla di azioni non di idee, del lavoro e della cultura d’impresa prima di tutto, ma anche sicurezza, parla di “noi” non di “io” perché i personalismi non fanno un Sindaco, solo il senso di comunità, solo l’appartenenza e la condivisione, solo con la ragione e il cuore si può amministrare il nostro territorio. Per la lista Forza Italia Stefania Casini parla di bene comune citando San Tommaso D’Aquino, la legge giusta, la legge che non avvantaggia qualcuno a discapito di qualcun altro ma garantisce la parità tra gli individui. Questo è il concetto che vede il potenziamento e lo sviluppo di servizi e di interventi in favore delle famiglie, con una maggiore flessibilità degli orari dei nidi, rafforzamento del CET, l’impegno a realizzare residenze per anziani, per i più deboli, attraverso la formula del co-housing , l’apertura di ambulatori solidali e punti di ascolto per fasce deboli con protocolli tra associazioni di volontariato creando una rete che possa aiutare realmente i cittadini.

Pamela Marinelli per la lista Paola Lungarotti Sindaco ricorda che lei è testimone del lavoro svolto da questa amministrazione sul territorio essendosi già candidata, “sono un tecnico, un geologo, conosco quello che è stato fatto rispettando sempre il verde, tutto quello che è stato tolto per costruire è stato ripiantato. Voglio vedere realizzati i progetti che in questi anni sono stati attuati con capacità e dedizione, con passione per una Bastia che diventerà spettacolare. Il programma di Paola è un programma che va dal contenitore al contenuto, alla persona nella sua totalità, Bastia di tutti, dai bambini, ai giovani agli anziani. La scuola di Bastiola ne è l’esempio, la riqualificazione in co-working solidale”. Giulio Provvidenza sempre per Paola Lungarotti Sindaco ricorda la realizzazione di un Co-working solidale presso la scuola di Bastiola, una volta trasferita nella nuova scuola di XXV Aprile, “è una necessità per la realtà della nostra città, per la valorizzazione dei giovani, per combattere il problema del lavoro, giovanile e non. Co-working solidale dove studenti, laureati, professionisti usufruiscono di spazi funzionali, uffici, aree studio e di progettazione per cooperare nello sviluppo di progetti inerenti a bandi europei, opere pubbliche, consulenze in aggiunta ai propri lavori privati. Il co-working è una risposta reale anche per quei professionisti che possono ripartire con l’abbattimento delle spese di gestione di un ufficio, aggiungendo esperienza ai giovani professionisti”.

Sforna Francesca per Bastia Popolare, afferma che la cultura è il trampolino di lancio per l’economia di Bastia, per il turismo, con l’Agenda della città per valorizzare tutti gli eventi di tutto il territorio. Con eventi che tutto l’anno nobilitano le nostre bellezze e il nostro territorio. La valorizzazione del Palio di San Michele come evento storico, entrare nel circuito dei tour operator per la promozione di percorsi storico artistici ed enogastronomici anche con promozioni, sull’acquisto di biglietti treno ed aereo, con l’organizzazione di eventi e iniziative da inserire nel calendario eventi del centro fieristico. Promuovere brand legati al cibo, per i turisti ma anche polo di attrazione per tutte le città umbre.

Per Fratelli d’Italia Bruschini Monica laureata in ingegneria civile,  “ho un’esperienza più che decennale in ingegneria civile in particolare nelle infrastrutture e  negli appalti pubblici. Per fratelli d’Italia e per il programma di Paola Lungarotti sicurezza come vivibilità, come rispetto delle leggi ma anche come messa in sicurezza e recupero del territorio, delle zone dove c’è necessità. Per quanto riguarda la solidarietà la famiglia come pilastro della società quindi tutte quelle azioni in aiuto alle famiglie e alle fasce deboli, bambini, anziani e disabili. Uno spazio riservato ai giovani, laboratori, per gli anziani anche centri di aggregazione, l’istituzione del Garante per la disabilità, l’abbattimento delle barriere architettoniche . Per noi il cittadino è il centro della città”.

Posted in Lungarotti Sindaco, Uncategorized.