Come PROMESSO dai VOSTRI SUGGERIMENTI il nostro PROGRAMMA

Se mi chiedete un programma amministrativo, oggi, Vi dico che lo costruiremo insieme. Chi amministra la città non può avere la pretesa di governarla secondo i propri schemi e modelli di riferimento. La parola “politica” è un contenitore vuoto senza l’ascolto dei bisogni e delle necessità del cittadino e della cittadina. Ci incontreremo e parleremo trasformando le criticità in opportunità, le idee in azioni di significato e di valore.

LE NOSTRE IDEE FIN QUI…

Per un Programma di crescita attento al CAPITALE UMANO e SOCIALE, facendo tesoro delle criticità per correggere, dove è necessario, arricchire e ampliare dove è utile e necessario.

E per una CULTURA DELLA CITTA’, il complesso di conoscenze (tradizioni e saperi) che ogni popolo considera fondamentali e degni di essere trasmessi alle generazioni successive per il BENESSERE della CITTA’ STESSA e di COLORO CHE LA VIVONO

  • COMPLETARE I PROGETTI DELL’AMMINISTRAZIONE USCENTE
  • RIQUALIFICAZIONE – INNOVAZIONE: Bastia come uno dei poli umbri direzionali, commerciali, artigianali più importanti
    • Investire sulla manutenzione ordinaria delle strade
    • Ripristinare l’illuminazione notturna al Campo sportivo
    • Riqualificazione aree verdi e verde urbano
    • Incremento piste ciclabili
    • Riqualificazione dell’esistente anche attraverso una detassazione che privilegi i centri storici
    • Riconvertire le scuole di Cipresso e Bastiola che da settembre 2019 troveranno sede nella nuova scuola primaria di 1° grado di XXV Aprile, in centri di aggregazione e in centri socio-assistenziali.
    • Rafforzare le sinergie con il Centro Fieristico per la promozione di manifestazioni collegate alla città ed eventi anche musicali
    • Portare a compimento la collocazione definitiva delle sedi rionali e dell’Ente Palio
    • Riqualificazione e valorizzazione del Centro storico come spazio fisico e metafisico: restyling – centro giovani – vicoli come “contesti a cielo aperto per l’arte, la poesia, la memoria storica e culturale della città;
    • Pensare Piazza Mazzini come luogo di incontro, isola pedonale con chiusure funzionali;
    • Portare il digipass anche nelle frazioni, spazi pubblici aperti ai cittadini ed imprese per l’utilizzo di servizi digitali; Bastia Umbra 4.0 – Smart City- una città intelligente con wi fi ovunque
    • Rivedere l’ubicazione e la riorganizzazione del mercato settimanale
    • Sostenere e promuovere la realizzazione del tram-treno o percorsi facilitati per i collegamenti nell’ambito della Regione ed extra.

L’Amministrazione come promotrice di cultura d’impresa e del lavoro.

  • Dare e trovare spazio ai giovani, alla loro professionalità e creatività:
    • collaborazione con le Università per valorizzare menti e territorio
    • co-working sociale presso l’ex Scuola di Bastiola, per studenti, laureandi laureati e professionisti dove usufruire di spazi funzionali alla “produzione di idee”: aule studio, studi tecnici, sedi delle associazioni giovani bastioli.
  • Promuovere un Patto tra industriali, commercianti, artigiani, associazioni di qualsiasi tipo e natura, società civile per favorire condizioni sia abitative che lavorative che imprenditoriali e di servizi agevolate specialmente per i giovani.
  • Creare anche “Ponti” legami commerciali, turistici, culturali tra le varie città del comprensorio.
  • Riqualificare e potenziare il Centro Fieristico con il Fuori-salone, eventi in corrispondenza di Umbriafiere che animano il centro storico con mercatini, prodotti tipici, conferenze, invitando delegazioni politiche ed economiche anche estere per sviluppare un forte input economico e culturale.
  • Agevolazioni sui tributi per l’incentivazione dell’apertura di nuove attività commerciali; Business Plan
  • Appuntamenti e seminari (soprattutto per i giovani) sui temi:
    • Economia e lavoro
    • Start Up
  • Istituzione del corso di Agraria presso l’Istituto Professionale per i Servizi Commerciali
  • Promuovere collaborazioni con i Centri di Formazione professionale ed artigianale.
  • Creare sinergie tra Università e Territorio

La cultura è importante per gli uomini, sia a livello etico e morale, per arricchire il proprio bagaglio, per creare nuove identità, per il gusto del bello, per il bisogno di evasione; ma anche a livello economico, come motore di ricchezza economica sia per il settore in sé, ma anche per tutti quelli ad esso correlati, come i ristoranti, i servizi di trasporto, gli alberghi, i livelli di occupazione.

  • Scuola di musica comunale punto di eccellenza umbro con investimenti sull’ampliamento della struttura e sull’arredo esterno di forte impatto e di comunicazione sulle attività svolte;
  • Casa della Cultura (Ex Mattatoio) dove ubicare la biblioteca ma anche l’archivio storico e una sezione museale
  • Promozione di percorsi storico-artistici del territorio-specificità e unicità- sia nel Comune che nel Comprensorio con la formula del biglietto unico
  • Promozione di sconti sull’acquisto dei biglietti aerei/treno dei turisti che vanno ad Assisi ma che pernottano a Bastia Umbra.
  • Entrare nel circuito dei tour operator
  • Recupero del cimitero monumentale, anche questo costituisce attrattiva artistica, conserva opere di scultori pregevoli; esiste un turismo specifico
  • Bastia città delle arti: street –art, fotografia, musica, recitazione, …
  • Bastia città del Palio de San Michele: riconoscimento evento storico
  • Bastia città del buon cibo Promuovere brand legati al food & beverage
  • Promozione di iniziative ecologiche: Giornata dello Stop alle macchine in tutto il territorio
  • Agenda della Città: un piano annuale di manifestazioni fisse calendarizzate, disposto ad ampliarsi con eventi mobili o estemporanei
  • Valorizzare l’Associazionismo: sostegno a tutte le realtà esistenti.
  • Promozione di una rete di solidarietà con la partecipazione di tutti i soggetti operanti nel nostro territorio: Parrocchie e Associazioni
  • Realizzare la Casa delle Associazioni: ex clinica Pelliccioli
  • Potenziamento del ruolo delle Consulte
  • Aiutare le fasce deboli: incrementare i servizi in collaborazione con la Caritas, le Associazioni i servizi sociali
  • Ambulatorio solidale per fasce deboli oculistico e odontoiatrico e non solo pediatrico con Protocolli tra associazioni di volontariato, Medici affiliati.
  • Protagonismo delle Frazioni e dei quartieri su più livelli: con la presenza degli amministratori e dei consiglieri in maniera sistematica, l’organizzazione di eventi e di iniziative specifiche.
  • Creare uno Spazio giovani in Piazza Mazzini per gli adolescenti dove incontrarsi, ritrovarsi, socializzare.
  • Potenziare l’utilizzo dei vari campi sportivi;
  • Incentivare le attività sportive per le fasce deboli
  • Incentivare gli eventi sportivi a livello regionale e nazionale
  • Realizzazione e manutenzione dei seguenti impianti:
    • Palazzetto dello sport rifacimento copertura;
    • piscina scoperta, realizzazione di un parco acquatico.
    • rifacimento palestra della scuola media per consentire gare sportive di volley e ritmica, campionati giovanili;
    • realizzazione palestra zona XXV Aprile abilitata per consentire gare campionati di volley, ritmica, pallamano e basket;
    • ciclodromo, pista per rollerblade e skateboard come punto di incontro per bambini e ragazzi.

Il tema della sicurezza che da più parti sentiamo molto cogente si lega innegabilmente a quello del rispetto nei riguardi di se tesso, degli altri, del “Bene pubblico”. L’immagine decorosa della città, il senso di ordine e pulizia, la qualità della vita di chi la vive o la frequenta costituiscono un fattore articolato e complesso, che dipende dall’impegno di tutte le componenti cittadine.

E’ indispensabile che ciascun cittadino inizi a modificare la propria mentalità e le proprie abitudini quotidiane, orientandole verso un maggiore rispetto del “bene pubblico”, proprio perché pubblico, perché è di tutti e, quindi, collettivamente, di ciascuno.

  • Sviluppare il Controllo di Vicinato (coordinazione anche on line)
  • Collaborazione vigili- commissariato
  • Implementare uso delle telecamere
  • Promuovere in maniera più sistematica la cultura della sicurezza e dell’impegno civico
  • Valorizzazione della Protezione Civile:
    • Maggiori risorse per iniziative di sensibilizzazione più radicale e ripetitiva
  • Assemblee nel territorio
  • Capillare informazione sulla governance
  • efficacia della macchina comunale: riorganizzazione degli assessorati e dei settori; accesso ai finanziamenti europei e nazionali.

PROSEGUONO LE NOSTRE IDEE…

  • PIANO REGOLAMENTARE CIMITERIALE

Elaborazione di un nuovo regolamento di polizia mortuaria per la disciplina delle attività funerarie e cimiteriali adeguato alla nuova normativa regionale e nazionale atto ad aiutare le nuove esigenze della collettività locale.

  • INNOVAZIONE 

Creazione di un polo  agroalimentare 

Creazione da parte dell’amministrazione di una piattaforma on line di e-commerce gratuita per tutte le attività commerciali di Bastia Umbra

Contibuisci anche tu! Quali proposte ritieni prioritarie?